Cellulite: cos’è e come si tratta

Donna con pelle a buccia d'arancia

Sono queste le problematiche che affliggono molte donne dai 15 ai 50 anni.
Come fare per risolvere questi problemi cercando di spendere meno denaro e garantire risultati seri e sicuri senza false illusioni?
La risposta è molto semplice:
a) rivolgersi a personale qualificato e serio
b)conoscenza teorico-scientifica sul tema cellulite.
Le donne devono comprendere che per avere buoni risultati è fondamentale una diagnosi medica precoce e corretta, valutando la stadiazione della cellulite:
FASI 1 (iniziale) EDEMATOSA (ritenzione di liquidi)
FASE 2 (intermedia) FIBROTICA (noduli di grasso nel tessuto)
FASE 3 (tardiva) SCLEROTICA (eccessivo addensamento delle cellule adipose e pelle con avvallamenti.
Prevenzione, riduzione o eliminazione dei fattori di rischio( vita sedentaria, scarsa attività fisica, attività lavorative, alimentazione non corretta, fumo, diabete, tiroiditi) sono condizioni necessarie per ridurre il rischio di tale patologia.
Bisogna affrontare, sul piano terapeutico, il problema cellulite sotto diversi aspetti scientifici:
a)FLEBOLOGICO (studio del sistema venoso-linfatico)
b)DERMATOLOGICO
(studio della cute e patologie cutanee connesse)
c)FISIOTERAPICO (linfodrenaggio manuale e strumentale, tecniche varie per migliorare l’elasticità cutanea).
In conclusione i buoni risultati e riduzione della spesa sono legati ad una diagnosi corretta e precoce, a riduzione e eliminazione dei fattori di rischio, a trattamenti terapeutici combinati e mirati.
COSA E’ LA CELLULITE?
Inestetismo/patologia che interessa il tessuto adiposo, il quale presenta una impalcatura di sostegno (tessuto reticolare e collagene) e una vascolarizzazione (microcircolo) che sono compromesse nei vari stadi della cellulite. Le cellule adipose si rompono, il loro contenuto,
trigliceridi, si espandono tra le cellule comprimendo il microcircolo e impedendo il corretto funzionamento. Il persistere nel tempo di queste alterazioni determina un danno progressivo del tessuto adiposo (CELLULITE EDEMATO-FIBRO-SCLEROTICA, l’ultima fase, quella sclerotica spesso dà insuccessi terapeutici, pertanto è importante curare la cellulite già nelle fasi iniziali e ridurre al minimo l’evoluzione di tale patologia/inestetismo.