Rieducazione posturale: il metodo Mezieres

È facile confonderlo con una semplice ginnastica dolce, in realtà si tratta di un lavoro posturale e correttivo impegnativo sia per il paziente che per il terapista, sia sul piano fisico che psicologico.

In cosa consiste:
Il metodo Mezieres nasce con la grande fisioterapista Françoise Mezieres nel 1909 e ha lo scopo di normalizzare secondo alcuni criteri la struttura del corpo, lavorando tramite il gioco di retrazione e accorciamento delle catene muscolari responsabili di tutte le alterazioni posturali (scoliosi, iperlordosi, cifosi, ginocchio varo/valgo, ecc). Quindi, la rieducazione posturale Mezieres mira ad allentare le tensioni muscolari e ridare la lunghezza originale ai muscoli accorciati mettendo il paziente in posizioni che facilitano l’allungamento delle catene, esercitando una trazione continua e simultanea alle estremità delle catene muscolari ed impedendo, nel limite del possibile, le compensazioni e gli adattamenti che il corpo attua. Tutto questo è accompagnato ad un lavoro d’espirazione che combatte le lordosi e allunga il diaframma, anch’esso muscolo molto importante per la statica.
Il paziente avverte una sensazione di stretching prolungato durante gli esercizi.
Un numero sufficiente di sedute, porterà ad un allungamento delle catene muscolari abbastanza stabile nel tempo, dando un sollievo alla sintomatologia del paziente.

Indicazioni
Può essere utile nel trattamento delle scoliosi, lombalgie, cervicalgie, dolori ai piedi, dorsalgie, sciatalgie, nel trattamento post operatorio di spalla e anca e altre patologie.

Controindicazioni
Possono rappresentare controindicazioni all’esecuzione degli esercizi: i primi 3 mesi di gravidanza, rischio di aborto spontaneo, stati infettivi e infiammatori acuti, sindromi tumorali, stati psicotici.

Prima e dopo trattamento posturale secondo il metodo di Mezieres